10 novembre 2005

FM3 vita da pendolari

Non ricordo l'ultima volta che mi sono lamentato con Trenitalia visto che TUTTI i giorni il treno che prendo arriva con un ritardo medio di 15-20 minuti. Sicuramente avrò scritto per qualche ritardo più grave del solito. Qualcosa dicono si risolverà con il doppio binario tra S. Pietro e Trastevere.
Comunque riporto la risposta:
Gentile Cliente, facciamo seguito con la presente alla Sua e-mail del 7 ottobre 2005. Premesso che:
- la ferrovia regionale Fr3, tra Cesano e Viterbo, è a semplice binario, con un limitato numero di stazioni per gli incroci, e la circolazione nei due sensi di marcia si svolge, quindi, con una potenzialità infrastrutturale molto ridotta; per questa ragione possono, a volte, verificarsi ritardi a causa di incroci con treni provenienti in senso opposto;

- nonostante queste caratteristiche tecniche e soprattutto nelle fasce orarie di interesse pendolare più significativo, le possibilità dell'attuale infrastruttura sono state utilizzate al massimo, con un'attenta progettazione dell'offerta, nel rispetto delle indicazioni di R.F.I. (Rete Ferroviaria Italiana) in quanto Gestore dell'Infrastruttura e della circolazione treni. Purtroppo le cause dei ritardi possono essere molte: guasti tecnici ai binari o alle linee elettriche, ai locomotori, incidenti ai passaggi a livelli, interruzione per frane o blocchi della circolazione da parte di manifestanti. Basta un minimo inconveniente, a volte, per creare grandi disagi con effetti a cascata. Per completezza d'informazione, infine, Le ricordiamo che il completamento dei lavori, per la realizzazione del secondo binario nella galleria tra Roma S. Pietro e Roma Trastevere, consentirà l'attestazione di tutti i treni della linea fr3 presso la stazione di Roma Ostiense con conseguente miglioramento dell'andamento e della circolazione ferroviaria.

Cordiali saluti.