13 agosto 2007

L'idrogeno è inefficiente

Da tempo quelli dell'ASPO stanno mettendo sotto la lente le alternative al petrolio, specialmente per gli spostamenti privati e pubblici.
Ormai anche al Bar dello sport hanno capito che il petrolio sta finendo. Però, sempre nello stesso bar, si è convinti che è già pronta la nuova auto all'idrogeno.

La realtà è un'altra. La tecnologia dell'idrogeno è agli albori, complessa, costosa e soprattutto inefficiente. La tecnologia elettrica è matura, semplice, economica e soprattutto molto efficiente. Va poi tenuto conto che l'idrogeno non esiste e va prodotto, usando molta energia e, per esempio, acqua.

Proprio l'efficienza è il nodo principale della questione: l'articolo di Massimo de Carlo analizza proprio questa questione. Facendo due conti ci si rende conto che, per un auto che effettua un percorso consumando 100 kWh, ha bisogno di una centrale che abbia prodotto a monte:
  • 523 kWh se l'auto è ad idrogeno
  • 269 kWh se l'auto fosse ibrida idrogeno/elettrico (fuelcell)
  • 155 kWh se l'auto fosse totalmente elettrica
Tutto ciò tenendo in considerazione la dispersione delle linee elettriche, i rendimenti dei vari motori ecc ecc.

Se volete approfondire leggetevi l'articolo (pdf).