29 dicembre 2010

Pubblicità sul nucleare

Ho già espresso le mie considerazioni sul nucleare in un post di qualche giorno fa (ed in molti altri articoli).

Non posso esimermi dal commentare la campagna pubblicitaria che circola nelle nostre TV in questi giorni.
L'obiettivo dichiarato dal "Forum Nucleare" sarebbe quello di aprire un dibattito. L'obiettivo reale è convincere gli Italiani che il Nucleare è la scelta giusta da fare, l'unica giusta.
Su video ufficiale su YouTube i commenti e le votazioni sono disabilitate (qualcuno ha posto rimedio). Forse avevano paura di un referendum on-line.

Nella pubblicità chi è contro il nucleare muove le pedine nere (brutto sporco e cattivo).
Personalmente preferirei che chi è contro e chi è a favore potesse cooperare per una soluzione comune. Torniamo alla partita ed analizziamola.

Il nero è contrario perchè si preoccupa dei figli, senza spiegare perchè, come se fosse una paura generica e senza fondamento.
Il bianco fa fuori la pedina nera e, senza rispondere alla preoccupazione del nero, controbatte che i combustibili fossili si esauriranno, tralasciando il fatto che anche l'uranio si esaurirà. E comunque chi è contrario al nucleare non è che sia favorevole ai combustibili fossili. Quindi una risposta ad una preoccupazione, con un problema (che nulla centra) ma con la soluzione pronta.

Il nero, con una piccola mossa di pochi spazi (i movimenti sono importanti), dice che ha dei dubbi sulle centrali. Sempre generici, vacui, senza specificare di che tipo. Il bianco muove l'alfiere deciso, oltre il centro della scacchiera e afferma che sulla sicurezza non ci sono dubbi.
Credo che solo un ingenuo non si porrebbe il problema della sicurezza. O vogliamo affermare che una centrale nucleare sia tanto pericolosa quanto una solare?

Il nero si riprende, mangia l'alfiere bianco e afferma che il nucleare è un azzardo, ma il bianco risponde con voce suadente che forse è una grande mossa.

Trovo questa pubblicità faziosa e subdola. Non vuole aprire un dibattito, ma convincere gli indecisi. L'ultima frase è infatti: "o ancora non hai deciso?". Se fossi un indeciso comincerei a pendere per essere a favore.
Ma dopotutto lo statuto del Forum dice:
Articolo 4.3 b) promuovere l’informazione e il dibattito sull’energia nucleare, attraverso la promozione di incontri, conferenze e seminari organizzati dall’Associazione, in modo tale da incrementare il consenso all’utilizzo dell’energia nucleare.

Vi riporto diversi video in risposta all'originale (1-2-3):




26 dicembre 2010

L'inutilità di Google News

Nell'immagine qui a fianco è possibile leggere le 3 top notizie della sezione di "scienza e tecnologia" secondo Google News: Grande Fratello 11, acqua alta a Venezia e l'oroscopo del giorno. Sottolineo SCIENZA e TECNOLOGIA!

Per non parlare delle notizie consigliate.

Per me possono pure chiudere il servizio.

Nemmeno la Svizzera sa dove mettere le scorie

Fonte
"[...] Stoccaggio in un sito provvisorio per circa 40 anni nell'attesa che si raffreddino per poi essere trasferite ad un sito le cui caratteristiche geologiche consentano l'interramento definitivo. L'ubicazione del sito definitivo non è ancora stata individuata [...]" Swissworld.com

E parliamo della civilissima, pulitissima Svizzera. Cosa saremo capaci noi di fare con le scorie se per caso portassimo a termine il progetto di riaprire le centrali nucleari?

[via Mondo Elettrico]

20 dicembre 2010

Nucleare o Rinnovabili, fate una scelta

E' partita la pubblicità pro nucleare. Tanto loro i soldi li hanno e possono spenderli anche per provare a convincerci, parliamo di Enel, EDF, Suez. I soliti noti che avranno solo da guadagnare grazie al nucleare.

Essere dipendenti dall'uranio invece che dal petrolio non ci renderà più autonomi.
L'uranio lo compreremo dalla Russia come oggi compriamo il gas.
L'uranio prima o poi finirà come il petrolio ed il gas.
Avere grandi centrali nucleari centralizzate non aiuterà la produzione distribuita, ne l'auto-produzione.
Emettere scorie radioattive anziché CO2 non aiuterà l'ambiente.
Non ci sono i soldi per le rinnovabili, e non ci sono per il nucleare. Ancora meno se dovremo finanziare entrambe.
Un incidente in una centrale nucleare non è pericoloso come un incidente in una centrale fotovoltaica.
Le scorie non sappiamo dove metterle. Le centrali non sappiamo dove metterle.

Risparmio, efficienza e fonti rinnovabili, sostenibili e pulite, sono l'unica strada percorribile se vogliamo arrivare lontani come genere umano, non semplicemente come nazione.
Non è una semplice partitella a scacchi, è il nostro futuro.

Io dico no al nucleare

29 novembre 2010

Biobox consegna a domicilio i prodotti biologici della Tuscia

La parte del capannone industriale antistante a quello della mia azienda è stato affittato.
Ho scoperto così, con estremo piacere, l'esistenza di Biobox.
Biobox confeziona pacchi di varie dimensioni contenente frutta e/o verdura da agricoltura biologica e li consegna direttamente a casa o presso dei punti di raccolta collettivi.
Nasce dall'unione delle esperienze di Biosic, azienda specializzata nell'export di prodotti biologici all'estero, ed Arvalia, storica azienda viterbese produttrice di prodotti biologici.
Il funzionamento di Biobox ricorda molto da vicino quello dei GAS (gruppi di acquisto solidale), infatti se si riesce a mettersi d'accordo tra amici, parenti e vicini Biobox sono pronti ad aprire nuovi punti di raccolta collettiva, consegnando settimanalmente prodotti appena raccolti. Biobox si occupa di reperire i prodotti da aziende agricole con certificati biologici, li divide in varie scatole (box) di vario peso e contenuto e li consegna.
Da breve tempo ha iniziato a commercializzare anche prodotti confezionati.

13 novembre 2010

Il Marrugio Agriturismo ecosostenibile nella Tuscia

Spesso racconto mirabolanti esperienze eco sostenibili sparse per il mondo e magari non conosco quelle che sono dietro casa mia.
Agriturismo Il Marrugio ne è un esempio.
Si trova in Località Carrozza a Viterbo lungo la strada che collega Vetralla con Tuscania all'altezza dell'imbocco per la superstrada.

Cos'ha di tanto speciale? Iniziamo col dire che ha un impianto fotovoltaico da 20 kW, affiancato ad un impianto solare termico di 32 mq. Se manca il sole si può sempre usare l'impianto geotermico e, a breve, saranno allestiti un impianto idroelettrico da 10 kW ed uno eolico da 50 kW! Un mix energetico da far invidia a chiunque sogni una vita ad energia rinnovabile. Non è necessario dire che l'illuminazione è gestita per ottenere il massimo dell'efficienza, le camere sono coibentate per evitare sprechi nella gestione della temperatura.

Quasi la totalità del cibo che offrono al ristorante è auto prodotto, e per il resto si affidano a prodotti biologici della zona e quindi a Km 0.

Piscina, campi da calcetto e tennis, convenzioni con laghetto di pesca e campo da golf (EasyGolf) sono la ciglieggina sulla torta.

www.ilmarrugio.com

Recensioni sulla mia capatina a Milano

Ecco le recensioni pubblicate su TripAdvisor dell'albergo e dei ristoranti che ho visitato durante la mia sosta a Milano:

Hotel Mozart
"Ho pernottato due notti in questo hotel come base d'appoggio per recarmi in fiera distante 10 minuti a piedi dall'ingresso Gatta Melata.
Silenzioso, nonostante il tutto esaurito per una partita di calcio, pulito. Bagno e doccia confortevole
continua..."

Osteria Pizzeria Bacco per Bacco
"Osteria di altri tempi, lo si percepisce anche dal menu: le pizze per esempio sono solo le classiche, e l'età media dei clienti è altina. Il prezzo al contrario è aggiornato ai tempi attuali continua..."

Il vecchio e il mare
"Ristorante sardo con specialità di pesce. La struttura di per se non è nulla di particolare, specialmente la veranda coperta all'esterno, ma ho mangiato dell'ottimo pesce continua..."

7 novembre 2010

Raccolta pneumatica di rifiuti in Canada

A Montréal in Canada la svedese Envac sta realizzando il più grande impianto pneumatico per la raccolta dei rifiuti.Una rete che servirà più di 8000 tra uffici e case. I rifiuti, opportunamente differenziati, vengono inseriti in speciali oblo colorati collegati ad un tubo che, grazie a delle grandi ventole, li aspirano portandoli al punto di raccolta.
L'impianto verrà inaugurato nel 2012.

[via Wired]

6 novembre 2010

Sono stato allo IAB Forum Milano 2010

Anche se dalla foto non si direbbe lo IAB forum è una fiera che si occupa di pubblicità attraverso internet, ci sono stato per lavoro per conto della mia azienda.
Questa è la seconda edizione a cui partecipo, dopo quella dell'anno scorso, e ben 3 edizioni romane: 2008, 2009 e 2010.

Due giorni di convegni, workshop, incontri con aziende, agenzie e concessionarie. Testa piena di nozioni, informazioni ed idee.

Gli stand e gli espositori erano tantissimi, da Google a Yahoo passando per grandi concessionarie come TAG e Banzai, per arrivare a storiche agenzie come Ad Maiora, sul cui forum, tanti anni fa, mi sono specializzato nel SEO (ottimizzazione dei siti per i motori di ricerca).

Per la cronaca, la ragazza in foto è la crocerossina di Speakage che, provocatoriamente, offrivano la medicina contro la dipendenza dai social network: mentine e ovviamente i loro servizi web.

In definitiva è un occasione per rompere la monotonia, trovando nuove idee, spunti e partire di slancio per un nuovo anno pieno di sfide.

29 ottobre 2010

Il Tetra Pak va gettato con la carta, anche a Vetralla



E' dal 2005 che seguo l'evoluzione del riciclo del Tetra Pak, cercando di diffondere l'informazione.
A Marzo avevo ricevuto una comunicazione nella buca delle lettere che anche a Vetralla stava partendo il recupero di questo materiale, ed era sufficiente conferirlo nei contenitori della carta.
Finalmente il comune dove abito è riportato nel sito TiRiciclo.it, ed ho avuto anche altre conferme.

Passaparola.

20 ottobre 2010

E' nato il Portale della Città di Vetralla

Segnalo un nuovo progetto web di Filippo Mazza, già autore di Blogolandia Vetralla: si tratta del Portale della Città di Vetralla.

Sito realizzato su piattaforma open source Joomla, che conterrà notizie, eventi, informazioni e segnalazioni dei cittadini vetrallesi.

Imbocca al lupo a Filippo per questa nuova avventura.

16 ottobre 2010

L'indifferenza

Come nel video della donna che muore nella sala d'attesa,  del tizio travolto da un'auto, dell'ucciso dalla camorra, la cosa che mi lascia sempre perplesso di queste situazioni è l'indifferenza. La paura di agire, di aiutare. La voglia di non immischiarsi. La fretta di andara chi sa dove. La totale mancanza di compassione.
La scena della metro di Roma dove una donna che riceve un pugno rimane a terra per svariati minuti senza che nessuno si avvicini, morendo successivamente in ospedale, è l'ennesima conferma che facciamo schifo.

Evotek vi trasforma l'auto in elettrica

Una volta c'erano i pionieri del GPL (o metano), quelli che ti convertivano un'auto da benzina a gas. Per qualcuno era una rivoluzione, per altri una bestemmia. Oggi abbiamo auto a gas costruite direttamente dai produttori, con tanto di marketing pubblicitario martellante.
Con il motore elettrico si sta verificando la stessa situazione. Qualche rara casa costruttrice propone modelli ibridi, altri stanno per lanciare in un futuro non specificato modelli totalmente elettrici.
Ma perchè aspettare? Chi l'ha detto che per avere un'auto elettrica è necessario farla nuova?
Tempo fa vi segnalai l'azienda EVE, oggi aggiungo Evotek, un'azienda che indovinate un po' ha sede a.... Maranello.
Con 8.700€ convertono una Smart da benzina ad elettrica. Vi sembrano tante? Tenete conto che si può ottenere la sospensione della tassa di circolazione per 5 anni, la RC che costa circa il 50% in meno; un pieno costa meno di 2 euro (autonomia 70Km); meno 85% di costi di manutenzione; e se qualche amministrazione locale lo prevede ci sono anche incentivi economici.
Per qualcuno sarà l'ennesima bestemmia, per me è iniziata una nuova rivoluzione.
[via Ecoblog]

12 ottobre 2010

Elettrodomestico per fare il compost in casa

Il progetto si chiama N.O.WA.S.T.E. (no waste = no rifiuti), ed è l'acronimo di New Organic Waste Sustainable Treatment Engine (nuovo elettrodomestico per il trattamento sostenibile dei rifiuti organici).
Fondamentalmente si tratta di un elettrodomestico per il compostaggio casalingo che verrà testato in diversi comuni della Sicilia. Il progetto dell'I.R.S.S.A.T. (Istituto di ricerca, sviluppo e sperimentazione sull'Ambiente ed il territorio) è sponsorizzato dagli incentivi europei Life serve a verificarne l'efficacia dal punto di vista economico, ambientale e pratico.

Se non volete aspettare 30 mesi per i risultati potete acquistare NatureMill un composter domestico a circa 340€.  Può contenere fino a 1,5 Kg al giorno di rifiuti organici, ed in due settimane vi restituirà dell'ottimo compost da usare nel vostro giardino, il tutto, assicurano, senza cattivi odori. Consumo elettrico: 5 Kwh/mese. Altroconsumo però ne sconsiglia l'uso: troppo piccolo ed i cattivi odori si sentono.

Se invece non volete consumare energia elettrica, ed avete un po' di spazio in giardino, in commercio si trovano delle compostiere, dei semplici contenitori adatti a favorire la decomposizione aerobica.

I rifiuti organici rappresentano quasi la metà di tutti quelli che portiamo normalmente in discarica con a costi decisamente elevati. Riciclarli sarebbe un enorme risparmio economico ed ambientale.

6 ottobre 2010

Eolo soffia sulla Svizzera con il suo Airpod

L'ennesimo annuncio dell'imminente produzione dell'ennesima versione di Eolo, l'auto ad aria compressa.
Dopo essere stata annunciata in America, Australia, Regno Unito, ed anche in Italia, compresa la versione del gruppo di continuità, miseramente fallito, e chi sa in quanti altri paesi, la MDI sbarca in Svizzera.
"I lavori per l'installazione della prima catena di montaggio cominceranno entro la fine di ottobre, ha indicato oggi Henri-Philippe Sambuc, promotore del progetto della società Catecar. Nel primo anno d'esercizio dovrebbero uscire dagli stabilimenti 150 mini-automobili al mese, un numero che dovrebbe in seguito salire a 700." Così recita un articolo del Corriere del Ticino.
Il modello prodotto sarà l'Airpod di cui ho già scritto in passato. Lo stesso modello che un gruppo d'acquisto vorrebbe importare in Italia.

Ormai è diventata una barzelletta, il lancio è sempre imminente, la produzione dietro l'angolo, la vendita sempre entro fine anno, ma chi sa di quale secolo. I problemi di congelamento saranno stati risolti? E l'efficienza? Magari, anziché problemi tecnici, il vero avversario è l'OPEC, almeno secondo i complottisti.

Eolo è la più grande bufala mai congegnata, oppure un sogno irrealizzabile. Magari rivoluzionerà il modo di muoverci e dobbiamo avere pazienza. Continuerò a seguirne l'evoluzione, ma ormai la speranza è ai minimi storici.

Tutti gli articoli su Eolo e su progetti simili sono elencati qui.

2 ottobre 2010

Ridateci i soldi del CIP6

Il 7% delle nostre bollette dovrebbe servire a finanziare le energie rinnovabili: CIP6.
In realtà gran parte di questi fondi vengono bruciati dagli inceneritori.
Anche l'Europa ci ha detto che è sbagliato con la procedura di infrazione 2003/2246 mettendoci in mora.
Allora visto che questi soldi sono stati spesi male, rimborsateceli e nel futuro spendeteli per le rinnovabili vere.
Questo è il senso della Vertenza nazionale per il rimborso del CIP6 organizzata da Diritto al Futuro alla quale tutti dovremmo unirci.
Altri miei post sul CIP6 qui.

Il superpomodoro NON OGM

Un risultato formidabile in rapporto ai fondi ottenuti da queste ricerche, rispetto ai blasonati e magari pericolosi transgenici o OGM (come il fantomatico pomodoro nero).
Semplicemente incrociando diverse varietà di pomodoro è stato realizzato un superpomodoro gustoso ma soprattutto salutare e assolutamente naturale e senza modifiche genetiche in laboratorio.
Tasso elevato di licopene e vitamina C, elementi antinfiammatori e particolari antiossidanti come l’ antocianine che garantisce una massima protezione contro sindromi metaboliche, tra cui quelle cardiovascolari, diabetiche, obesità e soprattutto ha il pregio di contrastare la massiccia formazione di colesterolo e trigliceridi.
Il progetto è dell'Istituto di Chimica Biomolecolare CNR di Napoli
Diversi articoli qui.

9 settembre 2010

Sono un androidiano smart

Nell'immagine qui a fianco sono riportati i telefonini che ho utilizzato fin'ora. Il mio primo cellulare lo acquistai nel 1999 quando iniziai a lavorare come consulenti informatico in TIM, era impensabile non averlo.
In 11 anni 4 telefonini, tutti di fascia bassa (tranne il primo che però era usato) e l'ultimo.
Tutti marchi europei, tranne l'ultimo. Tutti semplici, tranne l'ultimo.
Già l'ultimo... C'è qualcosa di diverso... Gli amici penseranno che sono impazzito.
Si tratta di un HTC Wildfire, un cosiddetto smartphone. Ho deciso di comprare uno smartphone perchè mi capita sempre più di frequente la necessità di collegarmi al web anche in mobilità. Ho deciso un HTC perchè a mio parere è la marca che meglio ha saputo sfruttare il nuovo sistema operativo Android di Google, non è un caso che l'abbia scelto come partner per il primo telefonino marchiato con la grande G. Ho scelto Android perchè uso gran parte dei servizi di Google, perchè è considerato il migliore attualmente in circolazione, è basato su Linux, ha una filosofia più "open" rispetto all'iOS dell'iPhone di Apple per esempio, (per quanto possa essere Google è pur sempre una multinazionale, non pretendiamo troppo).
Ho preso un Wildfire perchè il Desire costava troppo per le mie tasche.
Il mondo dove lavoro: web&webmarketing, si sta spostando sul mobile, non posso arrivare dopo i miei clienti, è giunto il momento di passare dall'SMS a qualcosa di più...

29 agosto 2010

PV: Parole Verdi

Si chiama PV: Parole Verdi
E un blog della galassia Blogosfere e si occupa di fonti rinnovabile e risparmio energetico. Non so perchè non mi era capitato prima di segnalarlo...

Nuovo conto energia 2011

A Gennaio del prossimo anno scatterà la terza versione del conto energia. Il conto energia è un incentivo, nato nel 2005 dal recepimento di una direttiva europea, alla produzione di energia elettrica prodotta da pannelli fotovoltaici.
Secondo il GSE con il primo conto energia sono stati realizzati 5.734 impianti per una potenza di 164.951 kW, mentre con il secondo, dal 2007, fino ad oggi, 88.666 per 1.348.718 kW.
Sostanzialmente gli incentivi calano, riviste le differenze tra impianti integrati e non. Ovviamente le novità sono molteplici ed in rete si trovano diverse analisi (1 - 2 - 3): Gazzetta Ufficiale.

Dal mio semplice e banale punto di vista per far decollare veramente il fotovoltaico gli incentivi dovrebbero durare di meno, facendo ripagare l'impianto magari in 5 anni e se servissero più soldi basterebbe smettere di incentivare gli impianti CIP6 "assimilati": gli inceneritori.

La rinascita elettrica del Portogallo

Entro la fine di quest'anno il 45% dell'energia portoghese verrà prodotta da fonti rinnovabili, 5 anni fa era solo il 17%. Nel 2011 verrà inaugurata la prima rete europea per la ricarica di auto elettriche.
Noi a gennaio forse sapremo dove vorrebbero costruire le centrali nucleari, e mai sapremo dove mettere le scorie.

24 agosto 2010

Acqua Blues Fonte Vivia non è altro che l'Acqua di Nepi

Ci sono novità sull'acqua Blues dell'Eurospin, anzichè fare un nuovo post ho preferito aggiornare l'originale. Clicca qui per scoprire l'arcano.

18 agosto 2010

Boom di impianti fotovoltaici a Vetralla

Secondo quanto riportato dal blog di Vetralla a 5 Stelle nel comune dove abito c'è una vera e propria rincorsa al fotovoltaico: 34 impianti per una potenza totale di 374 kW. 4 anni fa ce n'era uno solo. Siamo quarti in classifica, come numero di impianti, rispetto agli altri comuni della Tuscia.
Sicuramente alla fine di quest'anno un grande contributo lo darà il bando della provincia. Spero presto di poter contribuire a far salire Vetralla in classifica.

15 agosto 2010

Le novità e le buone notizie dal mondo del fotovoltaico

Ci sono sempre nuovi blog interessanti da scoprire. Oggi segnalo FotoVoltaico e promette di segnalare le novità e le buone notizie dal mondo del fotovoltaico. Nato nel 2008 ha in attivo pochi post, 20 al momento in cui scrivo, ma con segnalazioni interessanti: http://blog-fotovoltaico.blogspot.com

14 agosto 2010

Centrali solari orbitali

I principali problemi degli attuali impianti fotovoltaici sono l'efficienza e l'intermittenza.
Serve una grossa superfici per catturare poca energia e di notte la produzione si arresta.

Una delle soluzioni potrebbe essere l'utilizzo di una centrale solare fotovoltaica orbitante.
Molto sinteticamente si tratta di un grosso satellite che cattura l'energia solare direttamente dallo spazio e la redirige sotto forma di microonde, o ancora meglio in infrarosso, ad uno o più collettori a terra.
Se ne parla dagli anni 70 quando ancora sembrava fantascienza, oggi molte nazioni, università ed aziende private ci stanno lavorando intensamente.

7 agosto 2010

Royce Radio

La foto qui a fianco ritrae me, a 3 anni, in braccio a mio nono materno davanti al suo negozio a Brighton in Inghilterra, due mesi prima che ci lasciasse.
Il negozio si chiamava Royce Radio, vendeva radio di seconda mano ed effettuava riparazioni. Vendeva anche dischi e, quando furono inventate, riparava anche televisori.
La sua storia è stata pubblicata su una rivista di un'associazione (NLCA) che si occupa della zona di Brighton dove sorgeva il negozio. Tutto nato da un'intervista a mia madre.
Spulciando il web ho trovato, tra i commenti di un sito, un tal Paul Martin che, quando aveva quindici anni, andava spesso da mio nonno per parlare di dischi e di musica, anche se con l'età era diventato un po' scontroso e ripeteva spesso: "voi ragazzi venite qui solo per prosciugarmi il cervello".

Per una volta c'è qualcosa di personale sul web che non ho pubblicato io :)

31 luglio 2010

L'uranio è come il petrolio

L'uranio, principale fonte energetica per le centrali nucleari, non è una risorsa rinnovabile, è un minerale che prima o poi finirà. Come il petrolio.

Allo stato attuale le cave di uranio non estraggono abbastanza materiale per soddisfare il fabbisogno. Il grafico qui accanto mostra in rosso la richiesta ed in blu la produzione. La mancanza viene compensata dallo smantellamento delle bombe nucleari. Secondo l'ASPO non ce ne sono rimaste poi tante in circolazione.
Fare previsioni sulla fine dell'uranio è assai complessa, ma è certo che questa scarsità ne farà aumentare il prezzo se continueremo ad utilizzarlo nelle centrali attuali e future. Qui a fianco il grafico dell'andamento del prezzo. Vi ricorda qualcosa?

Tralasciando il fatto che non abbiamo la più pallida idea su dove immagazzinare le scorie delle centrali, e la pericolosità delle stesse, la scelta del nucleare come fonte energetica del futuro appare poco lungimirante.

Purtroppo le energie veramente rinnovabili come eolico, solare ecc coprono una parte bassissima di richiesta energetica, sono intermittenti e ancora poco efficienti. A mio modesto parere, rimangono l'unica strada da percorrere, insieme ad una drastica riduzione degli sprechi da attuare subito.

26 luglio 2010

Festa sociale per il 30° anniversario della fondazione di AVIS Vetralla

Programma per i festeggiamente del trentesimo anniversario della fondazione della sezione di Vetralla dell'AVIS.

Giovedì 5 Agosto alle 21.00 presso la Villa Comunale P. Canonica la compagina teatrale "I Dialettanti" presenta la commedia "SU.....E GIU".

Venerdì 6 Agosto alle 21.00 sempre alla Villa Comunale la compagnia teatrale "I Casaioli" presenta la commedia "HANNO SPASO 'NA CHIACCHERA"

Sabato 7 Agosto dalle 8.00 alle 10.00 donazioni presso la sede di Vetralla in Piazza Umberto I
Alle 17.00 raduno dei partecipanti, sempre presso la sede Vetrallese. Da li alle 17.30 partirà la sfilata corteo fino al monumento del Donatore a Piazza Marconi con deposizione del mazzo di fiori e spettacolo del Gruppo Sbandieratori di Vetralla. Il tutto accompagnato dalla musica del complesso bandistico "O. Pistella".
Alle 19.30 Cena offerta ai donatori presso l'osteria-griglieria "Il Baiocco" (necessaria prenotazione al numero 0761/477588)
La serata si conclude alle 21.00 presso la Villa Comunale con lo spettacolo musicale di "Nota Christian".

Giovedì 26 Agosto alle 21.00 in Piazza Franciosoni il complesso bandistico "O. Pistella" presenterà il concerto "Quelli degli anni '80"

Venerdì 27 Agosto alle 21.00 sempre a Piazza Franciosoni il concerto della Fanfara della Polizia di Stato.

24 luglio 2010

Grafico storico prezzo del propano

Come per il GPL della mia auto, riporto i prezzi che rilevo personalmente sul propano per la caldaia a gas della mia abitazione. Uso un contenitore interrato, in comodato d'uso, che la TOTALGAZ periodicamente rifornisce.
Ecco il costo per litro dal 2004 al 2010 (riguardante 5 rifornimenti) passato da 0,68 a 1,09€ (prezzo finale IVA inclusa). Ho sempre cercato di sfruttare le offerte rifornendomi d'estate (per la cronaca consumo poco più di 300 litri/anno). Di seguito il grafico:

17 luglio 2010

I primi passi di Archimede

Il mio primo post sulla centrale a concentrazione solare Archimede è datato Luglio 2004 (il progetto è partito nel 2001). Sono passati 6 anni per sentire la notizia in radio dell'inaugurazione della centrale.
Poi, approfondendo, vengo a sapere che la centrale è attiva solo in parte: 4,6 MW rispetto ai 50 previsti. Pochini rispetto ai 432 MW della Spagna e ai 422 degli USA (la Spagna ci "rubò" anche Rubia padre del progetto). Ma è pur sempre un inizio.

La centrale solare a concentrazione usa dei speciali specchi per convogliare i raggi del sole su un tubo centrale dove se sali si scaldano. Il calore fa bollire l'acqua che produce energia elettrica. I sali possono mantenere il calore per molte ore anche con assenza di sole. Archimede poi è integrata con una centrale a gas/vapore. In teoria una centrale così potrebbe produrre energia in maniera costante indipendentemente dalla presenza di sole usando il gas solo se indispensabile. Non tutti credono fino in fondo in questa tecnologia, vi invito a leggervi questo mio vecchio articolo.

10 luglio 2010

Sardegna su Flickr


Castelsardo
Castelsardo,
foto di: Bricke.
Ho caricato qualche foto della mia vacanza in Sardegna su Flickr. Per quelle un po' più personali dovete essere miei "amici" su Facebook.

Hotel Pedraladda e Setar in Sardegna

Le recensioni, con tanto di foto, dei due hotel dove ho soggiornato nella mia vacanza in Sardegna sono state pubblicate su Trip Advisor:

Hotel Pedraladda Castelsardo

Hotel Setar Quartu Sant'Elena

I detersivi naturali di Ecover

Ecover è un'azienda belga che produce detersivi a base di tensioattivi naturali, ovvero i componenti attivi degli agenti pulenti, mediante un processo di fermentazione naturale che sfrutta materie prime rinnovabili invece di risorse fossili. Tale processo gli ha fatto vincere il premio europeo per l'ambiente.
I detersivi per uso domestico di Ecover sono commercializzati in 25 paesi: www.ecover.com

Per ulteriori informazioni sul premio europeo: www.ebae.eu. Per la lista dei vincitori consultate questo PDF.

28 giugno 2010

L'Atlante europeo dei mari

Conoscere lo stato di erosione delle coste o l'indice di crescita delle acque.
Ripartizione delle quote di pesca o delle catture per paese.
Dimensioni delle popolazioni costiere.
Linee dei traghetti e statistiche di frequenza dei passeggeri.

Questo e molto altro nell'applicazione online lanciata dalla Commissione Europea: Atlante Europeo dei Mari.

6 giugno 2010

I postini consegnano la posta su una Ducati

Si tratta di un Progetto Europeo "Green Post" collocato all'interno dell'Intelligent Energy for Europe. L'obiettivo è quello di rendere ecosostenibile la consegna della posta. Il progetto è coordinato dalle Poste Italiane, i veicoli sono realizzati dalla Ducati Energia. Al progetto partecipano anche diverse università europee e aziende postali.
I test sono iniziati a Perugia, Bruges in Belgio, Szentendre in Ungheria, e Rousse in Bulgaria.
Finita la prima fase di prova, in Italia saranno altre 16 città ad utilizzare questi veicoli e stanno iniziando ad utilizzarlo colossi come la UPS.

Esistono due versioni del Free DUCk, elettrica o ibrida. Velocità massima sotto i 50 Km/h, con una percorrenza di 45 Km in versione ZEV e oltre i 200 nella versione con motore endotermico. Un domani potrebbe anche essere usato per gli spostamenti privati nelle città e centri storici.
Ecco un breve video:

La bicicletta ibrida con il Kers

La Copenhagen Wheel Project è una bicicletta a pedalata assistita (come quella usata ipoteticamente da Cancellara) con recupero dell'energia in frenata. Tutto il sistema è montato nella ruota posteriore, massimizzandone l'efficienza. Il sistema potrebbe essere montato su una qualsiasi bici.
Aggiungete poi la possibilità di salvare informazioni come distanza percorsa, dislivello, inquinamento ed altri dati atmosferici, per poi poterli visualizzare su uno smartphone e condividerli sul web... Si può tranquillamente affermare che la ruota è stata reinventata.
Il progetto nasce dalla collaborazione della SENSEable City Lab MIT e la Ducati Energia.
Ecco il video:
[via EcoWiki]

1 giugno 2010

Aggiornando le mappe sul TomTom si perdono i preferiti

Non succede su tutti i modelli, ma su parecchi, compreso il mio TomTom XL: aggiorni la mappa e quando riattivi il dispositivo ti rendi conto che molte impostazioni, compresi i preferiti, sono svaniti. Il sito ufficiale dice semplicemente che è necessario convertire i preferiti in punti di interesse (PDI). Per fortuna avevo fatto il backup del dispositivo ed ho recuperato i dati, trasferendoli poi nella nuova mappa. Un meccanismo complesso e irritante.

Mi sono accorto che PoiGPS, software per caricare i PDI, comprensivi di autovelox e molto altro, non esiste più, al suo posto TurboPOI, altrettanto efficace, anzi direi migliore.

Comunque rimango un utilizzatore soddisfatto del navigatore, confermo le prime impressioni del lontano 2008. Tranne una volta dove accettai un percorso non asfaltato (che avventura!), ho risparmiato tempo, non ho dovuto chiedere indicazioni, non mi sono stressato, non mi sono perso e non mi son preso multe per eccesso di velocità.

30 maggio 2010

Bugatti elettrica da 800 CV

Ovviamente le auto super potenti-sportive-lussuose non sono amiche dell'ambiente o del portafogli, anche se elettriche. Però anche questa nuova proposta della Bugatti di un'auto elettrica da 800 cavalli contribuirà a far crollare quell'idea che le EV sono roba da pensionati utili solo per arrivare al supermercato sotto casa.
Anche i problemi di autonomia stanno lentamente svanendo: è di qualche giorno fa il record di 1000 Km percorsi con una sola ricarica, litio permettendo.
[via TreeHugger]

25 maggio 2010

Sono stato allo IAB Forum Roma 2010

Ho partecipato per la terza volta allo IAB Forum di Roma 2010, un momento di incontro dove istituzioni e aziende parlano di comunicazione digitale e web advertising, ovviamente ero lì in quanto lavoro per una web agency. La prima impressione che si ha, rispetto alle scorse edizioni è la dimensione. Tra sponsor, patrocini e media partner si è passati da 22 del 2008 a circa la metà, e questa differenza si vede. E non entro nel merito delle differenze con lo IAB Forum di Milano a cui ho partecipato pochi mesi fa, anche se pur condividendo i nomi i due eventi hanno obiettivi diversi.

Sorvolo i giudizi su location, accoglienza e viveri offerti che sono ottimi, tranne un ritardo nell'inizio della convention.

Veniamo ai contenuti. Il mercato del digital AD è in crescita, in controtendenza al resto dei media, ma ancora piccolo in termini assoluti, nonostante che sempre più persone passano sempre più tempo connessi tra lavoro, casa e telefonini. Le aziende che investono in pubblicità sul web aumentano ma spendono poco.

Non commento la tavola rotonda con i politici, solo chiacchiere e promesse. La realtà è che io navigo a 1 megabit e mi devo anche accontentare, in comuni a me limitrofi non c'è nemmeno copertura, e loro parlano di fibra ottica, ma solo in teoria perchè si devono ancora sedere intorno ad un tavolo per decidere come risolvere il problema.

Nella seconda tavola rotonda abbiamo toccato con mano il rapporto delle grandi aziende con il web marketing. Hanno poca voglia di sperimentare, di innovare, tranne pochi settori come il turismo. Spendono soldi li dove già conoscono il funzionamento, trovandosi a loro agio e dove ne comprendono il linguaggio.

Segue un intervento in inglese sulla futura legislazione europea ed italiana sull'uso dei cookie. Mi chiedo quanti in sala siano riusciti veramente a seguire il discorso. Io che comprendo bene l'inglese e uso quotidianamente i cookie per i miei siti l'ho trovato relativamente poco interessante.

Il frizzante Montemagno ha chiuso la giornata provando a scuotere il pubblico con un modesto risultato, complice anche la fretta per recuperare il ritardo iniziale dell'evento. Ha parlato di Twitter che qualche nerd qui da noi usa (la massa è su facebook a giocare a farm ville), di pochi fortunati (lezioni di arabo via YouTube) o casi singolari come ad esempio "RAI per una notte" che ha tratto tutto il suo successo semplicemente perchè una parte degli spettatori della TV (e altri curiosi) si sono riversati sul web per seguire la singolare puntata di Anno Zero, sospesa per motivi politici, salvo poi tornare in TV appena passate le elezioni.

Il messaggio che ho percepito è che il web è solo per pochi eletti che hanno idee super originali e un po' di fortuna. La realtà non è questa, o meglio non è solo questa, e le piccole aziende con cui lavoro quotidianamente (che sono il vero cuore pulsante di questa nazione) se ne stanno accorgendo, quelle grandi arriveranno dopo.

P.S. Apprezzo che l'associazione stia perseguendo la cultura dell'impatto 0
Gli altri post inerenti allo IAB li trovate cliccando qui.

21 maggio 2010

Sabato 22 sono al banchetto raccolta firme a Vetralla

Domani dalle 10 alle 13 sarò di fronte alle scuole elementari a Vetralla in veste di rappresentante del MoVimento Vetralla a 5 Stelle per la raccolta delle firme per il referendum contro la privatizzazione dell'acqua, in collaborazione con tutto il Comitato Vetrallese. Vi aspetto!

15 maggio 2010

8 maggio 2010

Acqua Pubblica

C'è un gran fermento in tutto lo stivale per la raccolta firme per il referendum abrogativo delle tre leggi che hanno spianato la strada alla privatizzazione dei servizi idrici comunali e di conseguenza dell'acqua, considerata ormai merce da vendere e su cui fare soldi.
E' indubbio che usiamo male questa risorsa, la sprechiamo, la inquiniamo ma privatizzarla non migliorerà la situazione.
Anche a Vetralla è iniziata la raccolta firme lunga due mesi. L'obiettivo firme a mio parere è facile, più complesso sarà portare successivamente le persone ai seggi, visto i risultati dei referendum di questi ultimi anni. E' giusto tentare.

23 aprile 2010

La mia voce in TV

Ogni tanto esco dal web e mi affaccio su altri media. Qualche anno fa ho partecipato ad una trasmissione radiofonica, e ieri sono stato intervistato dal TGR per la faccenda dei cassonetti Gaia di Vetralla.. Fortunatamente per voi la mia presenza è solo vocale. Ecco il video:

17 aprile 2010

L'apparenza inganna... anche in 3D

Ridere fa bene, e questa è una certezza.
Se siete a Roma tra il 23 e 25 Aprile in zona San Giovanni e per l'esattezza alle 21 al Teatro Duse, non perdetevi lo spettacolo del mitico Segio Giuffrida.

"La risata è la colonna portante del suo monologo ma al suo interno, il comico romano non rinuncia a tanti altri ingredienti per lui fondamentali quali un pizzico di satira, un cucchiaio di romanticismo tutto innaffiato da una forte spontaneità per arrivare ad uno spettacolo altamente coinvolgente."

Per altre informazioni vi rimando su Facebook.

P.S. La locandina è stata ideata dal vulcanico Devilnax.

13 aprile 2010

Il GAS prova l'AirPod

Il Gruppo di Acquisto italiano per il veicolo ad aria compressa AirPod si è recato in Francia per un test drive e perfezionare il contratto di pre-acquisto dei veicoli.
Saranno commercializzati 2 veicoli con due motorizzazioni e prestazioni diverse: da 50Km/h e 70Km/h rispettivamente a 6 e 7.000 euro. Ricarica in 2 minuti mediante apposito apparecchio o 4 ore con una normale presa elettrica per percorrere 150 Km spendendo circa 2 euro.
La notizia viene riportata anche su Tiscali e Green Report anche se chi si è preso la briga di fare due conti continua ad essere convinto che il progetto non può funzionare.
Io continuo a raccogliere ed a far circolare le notizie. Se son rose fioriranno...

10 aprile 2010

Aprilia, l'acqua torna pubblica

Ciò che è successo ad Aprila è la prova che i comitati, le liste civiche, insomma i normali cittadini possono vincere contro le multinazionali ed i loro partiti servi. Che sia d'esempio per tutti.

6 aprile 2010

Aspes Sirio Hybrid 50

Aspes Sirio Hybrid 50 è uno scooter ibrido elettrico/benzina.
Fino a 20 Km/h il cinquantino viene spinto dal solo motore elettrico, oltre tale velocità si aggiunge il motore a 4 tempi fino ai 30 Km/h dove rimane in gioco solo il motore a scoppio. Il risultato sono emissione e consumi ridotti.
Ovviamente si può decidere di circolare con il solo propulsore elettrico con un'autonomia di 40 Km. Le batterie si possono ricaricare con una normale presa elettrica in 4 ore.
Su Youtube ho trovato questo video:
[via Ecoblog | Wired]

4 aprile 2010

Grazie amici blogger

Ecco l'elenco dei blog che hanno seguito il mio appello. Li ringrazio. Lasciate un commento se ho tralasciato qualcuno, aggiornerò il post.
Ad oggi il 50% degli indirizzi su Google sono aggiornati ed il Page Rank in home page segna 3/10

    K-Way Motus del Politecnico di Torino parteciperà all'X Price

    Per vincere all'X Price americano si devono fare 100 miglie per gallone, ossia 44 Km con 1 litro.
    Ci proverà il Politecnico di Torino con la sua K-Way Motus. E' un veicolo a tre ruote a trazione ibrido elettrico/benzina. E' una via di mezzo tra l'Mp3 della Piaggio e il C1 della BMW.
    I due motori elettrici montati direttamente sulle ruote anteriori entrano in funzione da 0 a 30 Km/h e mantenendo la velocità costante che può arrivare fino a 150 Km/h.
    L'obiettivo è di commercializzarlo entro un paio d'anni.
    Gustatevi i video (1 - 2):
    [via Ecoblog]

    3 aprile 2010

    Nasce Vetralla a 5 Stelle

    L'idea è partita da Francesco Marcacci e subito si sono aggregate numerose persone. Io mi sono offerto per il supporto alla comunicazione digitale.

    Sto parlando di Vetralla a 5 Stelle il MoVimento nato dall'idea di Beppe Grillo che è convinto che per migliorare questa nazione è necessario partire dal basso, dalla partecipazione, dai singoli comuni, provincie e regioni. E gli ultimi risultati alle elezioni regionali sembrano dargli ragione.

    L'organizzazione principale ruota attorno al sito MeetUp, utile strumento di aggregazione, discussione e gestione di incontri in carne ed ossa. A questo viene affiancato un blog, una pagina su Facebook, ed una presenza su Twitter e FriendFeed.

    Ambiente, Acqua, Sviluppo, Connettività, Trasporti sono le 5 stelle polari, che guideranno il MoVimento verso la creazione di una lista civica che partecipi alle prossime elezioni comunali di Vetralla.

    Rimanete connessi...

    29 marzo 2010

    Oltre il PIL

    Il PIL (o GDP) è un indicatore economico che rivela solo in piccola parte il progresso e la qualità economica di un paese, anche se rimane il principale parametro consultato.

    Numerose istituzioni, gruppi di lavoro ed associazioni stanno studiando alternative valide che prendano in considerazione la qualità di vita, lo stato dell'ambiente e delle risorse, il tasso di inquinamento ecc.

    Tra le alternative più note abbiamo l'Indice di Sviluppo Umano delle nazioni unite, il calcolo dei risparmi reali della Banca mondiale e l'impronta ecologica del WWF. La stessa Commissione Europea è al lavoro per la standardizzazione e l'unione di tutti gli indici più importanti, partendo da questi 5 punti:

    • Integrare il PIL con indicatori ambientali e sociali
    • Informazioni quasi in tempo reale a sostegno del processo decisionale
    • Informazioni più precise su distribuzione e disuguaglianze
    • Elaborare una Tabella europea di valutazione dello sviluppo sostenibile
    • Estendere i conti nazionali alle questioni ambientali e sociali
    [via L'Ambiente per gli Europei]

    Jorguse la tavola da kitesurf amica dell'ambiente

    Il kitesurfing è uno sport ecocompatibile: si sfrutta la forza del vento, attraverso un'aquilone ed una tavola, per effettuare evoluzioni sulle onde del mare.

    Andrea Barbaranelli, un mio amico di infanzia, istruttore di kitesurf, ha realizzato una kiteboard ecofriendly, riprendo dal sito:

    "wood core al posto di pvc per ogni modello ed assenza di pellicole plastiche e/o verniciature di finitura su top e bottom della tavola, questi i concetti che rendono Jorguse kiteboard la prima tavola attenta all'ambiente"
    Per maggiori informazioni: Jorguse.com
    E' possibile acquistare la tavola on line su KiteClubStore.com, o nei migliori negozi specializzati.

    27 marzo 2010

    Io sono qui - Un valido aiuto per decidere chi votare

    Avevo già partecipato a questo sito: VoiSieteQui.it
    Rispondendo alle domande vi verrà proposto un grafico che mostrerà la vicinanza o la lontananza dal pensiero dei partiti politici.

    Io sono qui e voi???

    24 marzo 2010

    Nuovo sito per i Kingcrow per il nuovo album Phlelegethon

    E' con un pizzico d'orgoglio che vi presento questo sito:
    Kincrow.it

    Ho partecipato alla realizzazione di decine e decine di siti nella mia carriera, ma quando se ne realizza uno per una rock band di livello internazionale c'è una soddisfazione in più.

    Il layout grafico e le animazioni in flash sono state realizzate dal mio compagno d'avventura Cristian Nastasi in arte Devilnax, che ha realizzato anche la copertina dell'album e di tutto il resto del cd.
    Come al solito io mi sono dedicato al lavoro "dietro le quinte", un po' come un batterista che non si vede ma si sente. Ho realizzato l'area di amministrazione da dove è possibile aggiornare news, multimedia e tour. La galleria fotografica l'ho integrata con Picasa, i video con Youtube. Le news si possono seguire via RSS e sono integrate con Twitter.
    Le altre sezioni contengono la discografia, la band, press kit, link e contatti.

    Phlelegethon è il nuovo concept album che sarà in vendita ufficialmente 17 Maggio 2010, ma è già prenotabile via Facebook ad un prezzo speciale insieme alle magliette.
    Io ho potuto ascoltare l'album in anteprima e vi assicuro che è fenomenale, avrò modo di parlarne in futuro.
    Intanto vi consiglio un giretto nel loro MySpace, sempre curato da Devilnax, o magari guardatevi questo trailer.



    Buon ascolto...

    A tutti i miei amici bloggatori, ho bisogno di voi

    Come sapete Blogger mi ha chiuso la pubblicazione via FTP ed ho dovuto cambiare indirizzo.
    Sono abbastanza depresso in quanto ho perduto il pagerank che mi ero guadagnato in tanti anni di post.
    Tutti i miei nuovi articoli hanno un bassissimo valore agli occhi di Google. La mia web reputazione è ormai compromessa.

    Vi chiedo un favore. Dedicatemi un post dove indicate il nuovo indirizzo del blog, ed aggiornate il vostro blogroll se sono presente. A tutti contraccambierò con un post di ringraziamento.

    Nel post potete scrivere qualcosa del genere (ovviamente è solo un suggerimento):
    Briblo il Blog di Bricke ha cambiato indirizzo: Bricke.blogspot.com
    Nel suo blog potete trovare numerosi ed interessanti post sull'ecologia, l'energia, la sostenibilità e molto altro.

    VI RINGRAZIO ANTICIPATAMENTE

    20 marzo 2010

    Fan di Briblo su Facebook

    Se già non lo siete diventate fan di questo blog su Facebbok (siamo a quota 95).
    Oltre a ricevere gli aggiornamenti del blog riceverete anche le segnalazioni di articoli interessanti che leggo via RSS su Google Rearer dei vari blog che seguo. Purtroppo non ho sempre il tempo di scrivere un articolo per tutte le mille cose che leggo...
    Per gli smanettoni ho usato Yahoo Pipes per unire le due cose.

    Per diventare fan andate qui:
    http://www.facebook.com/pages/Briblo-Brickes-Blog/121820581796
    e poi cliccate su "DIVENTA FAN"

    Bando: Mille impianti fotovoltaici nella Tuscia

    1000 Tetti o gazebi fotovoltaici grazie ad un bando della provincia di Viterbo.

    Bissando l'iniziativa dello scorso anno la provincia di Viterbo sta organizzando un gruppo di acquisto per l'installazione di mille impianti fotovoltaici che verranno realizzati e finanziati da una ESCo.
    Sborsando solo 400 euro per le spese di istruttoria, che verranno parzialmente restituiti in caso di problemi per la realizzazione, è possibile installare sul proprio tetto un impianto da almeno 3 Kwp ed effettuare lo scambio sul posto con il proprio gestore di corrente elettrica azzerando così la bolletta. L'incentivo del conto energia viene invece intascato dall'azienda installatrice che in questo modo si ripaga del lavoro. E' una buona soluzione per chi vuole un lavoro "chiavi in mano" senza chiedere finanziamenti o pagare di tasca propria e che non è interessato a guadagnare.

    Pagando di tasca propria un impianto, tra il risparmio della bolletta, e la tariffa incentivante, si può ripagare l'impianto in 8/10 anni e per i restanti 10 anni della durata del conto energia si intascano bei soldini. A voi la scelta.

    Per informazioni potete scaricare il bando in PDF.

    Ringrazio Andrea della segnalazione.

    P.S. Ho preso la foto di questo post sul web, ma non ne conosco l'origine. Qualcuno di voi sa dov'è? Quasi ogni casa ha un impianto! Immagino sia in Germania.

    Se la tua casa a freddo mettigli il cappotto

    Grazie ad un lavoro di webmarketing eseguito per la InfoMyWeb, per conto di Venturini Vernici di Montefiascone,  ho approfondito un aspetto molto importante per il risparmio energetico: l'isolamento termico delle case.

    Isolare la casa significa tenerla fresca d'estate e calda d'inverno risparmiando energia rispettivamente per il raffreddamento ed il riscaldamento. Ovviamente per le case in costruzione è bene partire fin dal progetto orientandosi verso il maggior risparmio energetico. Il problema è che le nostre vecchie case sono mediamente pessime. Gli infissi sono una delle prime cose da controllare e migliorare. Altra possibilità è quella di isolare i muri perimetrali: termocappotto. Si possono utilizzare vari materiali, più o meno ingombranti, come per esempio dei speciali intonaci. Un investimento che si ripaga da se, oltre che rendere la casa più confortevole.

    Novità da InfoMyWeb

    Sono rimasto indietro con le segnalazioni dei nuovi siti che ho sviluppato per la mia azienda. Faccio un veloce riepilogo:

    CopyGround.it Idee sul giusto binario. Si occupa di stampa digitale, servizi in CAD ed assistenza informatica a Vetralla. Per i dettagli tecnici sulla realizzazione vi rimando al nostro blog aziendale.

    MaremmaEtrusca.it Azienda specializzata nella cura del verde. Sottolineo il servizio di stabilità degli alberi eseguito attraverso varie metodologie e con l'ausilio del penemometro Resistograph. Dettagli tecnici sul sito qui.

    Jorguse.com Advanced Kiteboarding Tecnology. Produce tavole per kitesurf di rara bellezza ed altamente tecnologiche, acquistabili on line. Approfondirò l'argomento molto presto in quanto queste tavole sono anche amiche dell'ambiente. Informazioni sul sito qui.

    BoccoliniArredamenti.it La casa si fa bella. Mobilificio di Monterosi. Ampia scelta di prodotti, marchi e prezzi. Idee per arredare, divani, letti, tappezzerie, cucine e molto altro. Per altre informazioni sul sito vi rimano al blog di Conto Graph.

    Per concludere segnalo anche l'intervista del mio titolare pubblicata sulla rivista Poggino Magazine.

    Mr Kilowatt

    Mi sono imbattuto per caso su un programma radiofonico decisamente interessante. Si chiama Mister Kilowatt di Maurizio Melis, e va in onda alle 21 su Radio24 ma è anche possibile ascoltarlo via podcast in MP3.
    Dal titolo avrete già intuito di cosa parli il programma: energia, risparmio, spreco, alternative, sostenibilità.

     "Per anni il risparmio energetico è rimasto un territorio largamente inesplorato, mentre oggi, di fronte al crescente costo dei combustibili e delle materie prime, è divenuto chiaro che potremmo vivere con lo stesso livello di comfort risparmiando un buon 50% di energia. Però una cultura del risparmio energetico non si costruisce improvvisamente. Non basta cioè che siano sviluppate soluzioni tecnologiche e individuati comportamenti corretti: bisogna anche conoscerli. È questa la missione che Radio 24 si è data con Mister Kilowatt: raccontare le soluzioni praticabili oggi, con una pillola quotidiana che aprirà finestre, di volta in volta, su casi di spreco sorprendenti e opportunità di risparmio energetico inattese. Con un occhio rivolto al futuro, e i piedi ben piantati per terra."

    Buon ascolto.

    16 marzo 2010

    Energia dalle maree in Scozia

    Il progetto inglese prevede di produrre 700 Megawatt di potenza da installazioni di speciali turbine in grado di produrre energia elettrica sfruttando il movimento delle maree.
    [via Climate Progress]

    13 marzo 2010

    Blogger non pubblica più in FTP

    Sono rimasto all'inizio allibito quando ho letto la notizia. Poi mi è presa la depressione da abbandono di pagerank. Poi ho approfondito: blogger assicura una reindicizzazione del nuovo indirizzo, ed i vecchi post rimanderanno in automatico ai nuovi. Poi ho pensato ai vantaggi di usare i nuovi layout, gadget. Dimenticarmi di quei noiosi errori di pubblicazione e tempi lunghi.
    Insomma il mio blog si rivoluziona e ci sono pro e contro. Fatto rimane che non ho scelta.
    Ecco il mio nuovo indirizzo: http://bricke.blogspot.com
    Se mi leggete via Feed cliccate sul link e date un'occhiata al nuovo layout grafico. Ditemi come vi sembra.
    Dopotutto dopo 7 anni di blogging era ora di rinnovare qualcosa...

    4 marzo 2010

    Nella provincia di Viterbo si ricicla il Tetra Pak

    Oggi nella buca delle lettere ho ricevuto una comunicazione piacevole: nella provincia di Viterbo è iniziata la raccolta differenziata dei contenitori in Tetra Pak.
    Era il 2005 quando su Ecoblog scrissi a proposito del riciclo del Tetra Pak, per intenderci i contenitori in cartone-alluminio del latte, succo di frutta, vino e molto altro. Di strada ne hanno fatta ancora, con diverse campagne mediatiche.
    All'epoca erano 500 comuni, 1.800 nel 2008. Sul sito TiRiciclo.it non è riportato il numero attuale ma dalle news si evince che sono in continuo aumento.
    Su TiRiciclo.it è possibile verificare quali comuni sono attivi nella raccolta, a dire il vero per la mia provincia sono riportati solo Viterbo e Nepi. Nella comunicazione cartacea i contenitori del Latte di Nepi sono riportati come esempio, una classica campagna di co-marketing ben riuscita.

    Tutti gli sforzi comunicativi vanno in un unica direzione:
    I CONTENITORI IN TETRA PAK POSSONO E DEVONO ESSERE RICICLATI ATTRAVERSO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA E VANNO GETTATI NEI CONTENITORI DELLA CARTA