10 settembre 2004

Spam Poison

Mi sono imbattuto sul blog di Sasaki Fujika. Fateci un salto perchè ci sono dei post interessanti, molto divertente il file audio dove racconta cosa c'è in TV. Sul blog ci sono arrivato perchè ho collegato con un trackback un suo post su macchianera con il mio sull'ipocrisia della morte.
Ho trovato sul blog un link a Spam Poison.
Per chi non lo sapesse ci sono dei programma chiamati robots che, come i motori di ricerca, navigano sul web e archiviano informazioni. I robots degli spammer raccolgono indirizzi email. Questi della Spam Poison hanno creato un sacco di pagine web piene di indirizzi falsi, per complicere la vita agli spammer.
Idea originale ma, secondo me, inutile. Avere il database pieno di indirizzi falsi non è un grosso problema. Prima o poi si trova sempre un indirizzo valido di qualcuno che magari finisce pure per farsi fregare. Ne basta uno per pagarsi un bell'hardi disk e un po' di connettività per inviare spam. Quando arriva il secondo farloccone iniziano già i guadagni. Più o meno. Per non parlare poi che per i programmatori dei robots non sarebbe molto difficile riconoscere le pagine false e non prenderle in considerazione.
Comunque questi di Spam Poison meritano un bel voto per l'impegno.