18 febbraio 2006

Trofie al pesto

Come promesso nel mio precedente post stasera ho mangiato le trofie al pesto gentilmente offerte dall'azienda San Lorenzo di Imperia.

I prodotti all'interno del pacco erano ben imballati, a prova d'urto. All'interno c'erano tre libricini, una confezione di trofie e un vasetto di pesto genovese. Nei libri si possono trovare informazioni sull'azienda, sui prodotti ed il catalogo completo di quest'ultimi.
La prima cosa che si nota è l'eleganza delle confezioni e la raffinatezza dei libri, si capisce al volo che ci si trova davanti ad un prodotto costoso (assolutamente il contrario del loro sito).

Successivamente mi è saltato all'occhio il tempo di cottura delle trofie: 20 minuti! Leggendo gli ingredienti del pesto sono rimasto soddisfatto dal non aver trovato conservanti o roba simile. Il tutto è scritto riportando le percentuali: 49% basilico, 44% olio extra vergine di oliva, 4% Parmiggiano Reggiano, 1,9% sale, 0,7% pecorino, 0,3% pinoli, 0,1% aglio.

Nonostante i 20 minuti la pasta è rimasta piacevolmente al dente, ed il pesto ci sembrava calamitato sopra. Non sono capace a raccontare i sapori per cui mi limiterò a dire che erano molto buoni, stesso giudizio anche mia moglie.

Personalmente sono abituato a mangiare roba fatta in casa, sia sughi che pasta. Non mi attirano i sughi pronti e non li capisco (non vedo perchè uno si dovrebbe comprare un vasatto di sugo all'amatriciana), e detesto l'idea che i prodotti debbano viaggiare così tanto prima di arrivare sulle nostre tavole. Devo dire però che il Pesto Genovese di San Lorenzo ha lo stesso sapore di quello fatto in casa, e non è poco.

Concludendo direi che visto la particolarità dei prodotti (dal ragù di Cinta Senese al Caciocavallo Silano D.O.P.), ed i prezzi, il cliente "tipo" di San Lorenzo ha parecchi soldi (non abbastanza per andare a cena fuori tutte le sere), non sa cucinare ed è attratto dalle prelibatezze italiane di alta qualità. Con questa descrizione mi sono auto-escluso come cliente ma devo dire che mi sono proprio divertito in questo esperimento di blog-marketing.