10 ottobre 2006

Privacy degli onorevoli

Il programma "Le Iene" ha scoperto l'acqua calda: i politici si drogano. Le Iene però hanno un merito: renderanno pubblico tutto ciò in TV e si sa, finchè una cosa non si vede in televisione non esiste. Quindi ora lo sapranno anche i tonti.

I politici dal canto loro invocano il diritto alla privacy. Io dico che un politico (che di mestiere fa le leggi) non ha il diritto di nascondere che queste leggi le vìola. La privacy potrebbe essere invocata per temi come "i gusti sessuali", la vita privata, fin tanto che non si infrangano le leggi.

Sono tra quelli che crede che chi è stato condannato definitivamente non debba avere il diritto di governare il paese.