11 marzo 2005

Oggi si commemorano le vittime spagnole del terrorismo

Se avessi la possibilità di modificare l'opinione pubblica cercherei di spiegare che il centinaio di morti causati dal terrorismo in Spagna, con tutto il rispetto, sono ben poca cosa in proporzione ai veri problemi del mondo.
Purtroppo non possiedo una televisione ma solo questo blog. E forse riuscirò ad accendere la curiosità a quelle due tre persone che leggeranno questo post senza nemmeno lasciare un commento alle cazzate che scrivo.
Come in altri post (Attenzione selettiva, Proporzioni, Morti oggi 30.000 bambini, Muoiono i bambini muore il futuro, L'ipocrisia della morte) anche in questo mi soffermerò su un problema, a mio parere, veramente serio: la malaria.
L'idea di parlarne mi viene dalla notizia dell'evento di Africa Live un concerto organizzato in collaborazione con Roll Back Malaria. La notizia l'ho letta su Repubblica di oggi.
In Africa è come se ci fossero più di tre tsunami all'anno. 3.000 bambini morti al giorno.
Il problema però non è solo africano. Interessa 100 paesi, circa il 40% della popolazione mondiale. Ogni anno si calcolano 300 milioni di casi clinici.
Per saperne di più segnalo queso link Malaria FAQ (in inglese, o in italiano tradotta in automatico da Babelfish)
La malaria è un infezione trasmessa dalle zanzare.