16 settembre 2005

Brasile: referendum contro le armi

I brasiliani, che vantano il triste primato mondiale di morti (180 al giorno) dovuto ad armi da fuoco in possesso di cittadini privati che le usano contro altri cittadini privati, dovranno dare un esempio di democrazia a tutto il mondo (via Jacopo Fo).
Il 23 ottobre in si terra’ un referendum popolare che avrà grosse ripercussioni in tutto il mondo. Dopo la campagna lanciata dal presidente Lula per una consegna spontanea delle armi da fuoco, che ha avuto molto successo, i parlamentari del Pt (Partito dei lavoratori) hanno deciso di chiamare alle urne il popolo brasiliano per decidere se sara’ lecito o no il commercio delle armi da fuoco e munizioni cosi’ come sta avvenendo ora. (via Il fiore del cactus)