20 novembre 2005

Google analytics

Quando Google lancia un servizio è quasi impossibile non saperlo. Improbabile non provarlo. E quasi mai si rimane delusi. Questa volta a tremare sarà Shinystat (almeno qui in Italia) perchè Google ha lanciato un servizio per le statistiche di accesso per i siti web gratuito che si chiama Google Analytics.
Elencare tutte le funzionalità è difficile e si rischia di dimenticarsi qualcosa. Parloerò quindi delle mie primissime impressioni rispetto al mio utilizzo e alle mie esperienze con Shinystat.
Un po' difficile da attivare, anche se in realtà è necessario avere un po' di pazienza. I dati infatti arrivano con un paio di giorni di ritardo, anche per l'attivazione. Con un unico pannello è possibile controllare più siti e applicare una miriade di filtri. I filtri possono essere messi per controllare una sottocartella, gli accessi di una sottorete o qualsiasi cosa che la fantasia faccia venire in mente.
I grafici sono piacevoli e comprensivi. Possono essere personalizzati, sono in flash e in fondo pagina c'è la spiegazione delle varie voci di grafici e tabelle.
E' possibile vedere quali pagine vengono viste, quali pagine sono gli utenti visitano per prima, quale per ultima e quanto tempo ci rimangono (su Shinystat è a pagamento).
Si possono aggiungere utenti che possono visualizzare le statistiche.
I pannelli di controllo sono divisi per dirigente, operatore di mercato e webmaster, ognuno con stitistiche dedicate. Devo ancora scoprire se è possibile integrare i dati con ADSense, ma immagino di si.
Beh questo è quello che ho notato dopo una breve navigata, sicuramente c'è molto di più. Ovviamente un analizzatore installato sul server che analizza i log del web-server può raggiungere un dettaglio maggiore ma è una soluzione più complessa.
Quale sarà la prossima novità di Google?? Vedremo e commenteremo...