3 maggio 2007

L'Osservatore Romano fa terrorismo

Fa più terrore leggere quelle frasi sul giornale che le parole dette dal comico.

Ora che per un paio di battute, che nel merito mi sento anche di condividere, possano essere intesi come "attacco alla chiesa" e quindi "terroristiche" mi pare minimo minimo una scemenza. Quelle parole, ora, dopo la reazione della chiesa, sono diventate pesanti e pericolose.

A me la chiesa non piace, non per questo condivido le minacce ad un prete. Ma se chiunque critica la chiesa è un terrorista allora stiamo freschi.

Essere laici, atei , agnostici, islamici, buddisti non significa essere terroristi.