30 agosto 2008

La colletta per Alitalia

Tanti imprenditori mettono poco per il progetto Alitalia così, quando andrà male, alla fine non si sarà perso molto economicamente e guadagnato qualcosa politicamente. Soliti nomi come Colaninno (ex Telecom), Benetton che ben sappiamo come gestisce le autostrade e come si presta a favori a grandi gruppi (vedi la telefonia con BLU servita solo ad abbassare il costo delle licenze UMTS).
Ora tornerà pure AIR France che però non si dovrà più prendere i debiti perchè quelli se li prenderà il contribuente con la gestione della "BAD Company" e dei sussidi ai disoccupati. Quella stessa forza lavoro inutile assunta politicamente in Alitalia andrà inutilmente assunta, sempre politicamente, da altre parti.

In un futuro dove il picco del petrolio renderà antieconomico l'aereo per i brevi spostamenti noi ci terremo la "nostra" italiana (direi domestica) compagnia di bandiera.

Spero di sbagliarmi, ecco lo scenario ottimista: prezzo del petrolio in calo, aerei e low cost presi anche per fare la spesa. Alitalia diventa un grande gruppo che anzichè essere acquisita compra compagnie all'estero diventando la prima compagnia europea. Tutti i dipendenti della Bad Company vengono assunti da altre aziende che li utilizzeranno in maniera più produttiva e l'economia italiana riprenderà.

Tra qualche anno aggiornerò questo post, vediamo quanto mi ci sono avvicinato.