26 marzo 2011

Anche Svizzera non tira più un soffio di Eolo

Era solo questione di tempo, anche gli svizzeri della Catecar che a ottobre dello scorso anno annunciavano l'inizio della produzione di AirPod (fratello minore di Eolo) l'auto ad aria compressa, si sono dovuti ricredere.
"Dal 12 gennaio 2011, MDI è stata messa in mora mediante ufficiale giudiziario affinché consegni la sua tecnologia.
Non lo fa e i suoi motivi, quali che siano, non ci interessano veramente.
Quello che ci interessa, è sapere se gli azionisti di maggioranza di MDI, ossia la famiglia Negre e Paul Durand siano onesti o meno. Pretendere che il motivo di questa inadempienza sia la mancanza di finanziamento di Catecar SA è una menzogna spudorata. Continua..."
E' successo in Italia la stessa cosa, anche con i generatori di corrente Eolo Energia, e in molti altri stati. Questi signori prima ti vendono le "licenze" ma poi non ti consegnano i progetti per iniziare a produrre. Ormai non si può nemmeno classificarla più come semplice bufala, ma come una mega truffa.
Secondo quanto riportato dal blog AutoAriaCompressa.com,  la Catecar sta ora cercando un appoggio  con la Engineair di  Angelo Di Pietro l'Italo-Australiano di cui parlai qualche tempo fa.


Ho scritto molti articoli su questo argomento e sono tutti raccolti. qui.