1 luglio 2005

Venter e l'idrogeno


Il petrolio sta per finire. Il suo prezzo aumenta e comunqueè una fonte energetica inquinante. La fusione nucleare pulita è lontana. Le energie rinnovabili per il momento non bastano.
Molti pensano che l'idrogeno sia il fututo, ma l'idrogeno in natura non si trova. O meglio c'è ma non è mai "puro". Nell'acqua per esempio c'è idrogeno ma è legato all'ossigeno. Per dividere questo legame serve energia. Per il momento non si è trovato un modo conveniente.
Craig Venter è lo scenziato che ha mappato il genoma umano (non uno qualunque insomma). Per l'ui la mappatura del DNA è solo l'inizio di un grande viaggio più che una meta raggiunta.
Dov'è ora? In barca circumnavigando il globo. Non per vacanza ma per lavoro (diciamo che si è scelto un bel lavoro). Durante la sua navigazione preleva batteri dall'oceano e ne classifica le informazioni del DNA, ma non per cercare forme di vita nuove. Sta cercando le informazioni base (presenti in tutti i batteri), per capirne il funzionamento e per "creare" dei batteri utili.
Utili a cosa? Per esempio a pulire lacqua dall'inquinamento, oppure batteri che producano idrogeno prelevandolo dall'acqua e risolvere il problema descritto precedentemente. Un lungo viaggio che non terminerà certo con la fine della navigazione.

Link:
Molecularlab (descrive approfonditamente il progetto)
Venterscience.org (sito della fondazione Venter)
Sorcerer2Expedition.org (per seguire passo passo la navigazione. Informazioni, foto, racconti, gli obiettivi del progetto, ecc)