10 giugno 2007

Libertà di espressione, anche per i pedofili?

Siccome ci piace tanto dedicare una giornata a quel tema, problema, persona, qualcuno ha pensato di intitolarne una anche pro-pedofili. Pare che si chiami Boy love day.

Sul sito si legge: Un giornale italiano ha iniziato una campagna di odio contro IBLD. Questa è una violazione dell'articolo 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo fatta dalle nazioni unite, e della Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea. E' anche una vergogna per le persone oneste in Italia. I cittadini italiani rispettosi della legge dovrebbero protestare contro questa campagna di odio.

Continuando a leggere pare che si focalizzano sull'amore tra un uomo adulto e uno giovane. Per qualche ragione il sesso femminile non viene menzionato.

C'è che invece ha deciso di raccogliere le firme per bloccare l'iniziativa e i siti dedicati. Ci sarà anche qualche prete nella combriccola degli IBLD?