27 novembre 2006

Una destra ecologica...?

Una cosa che ho sempre recriminato alla destra è la mancanza di un movimento verde. Per questo ho letto con particolare interesse l'articolo di Jacopo Iacoboni su La Stampa: E' sempre più verde la cultura di destra.
Iacoboni porta come esempi Schwarzenegger che pare abbia abbandonato la sua passione per i SUV, alcune dichiarazioni di conservatori inglesi sui problemi climatici. In casa nostra possiamo trovare le campagne anti-OGM di Alemanno, Berlusconi che riproduce a Villa Certosa piante in via di estinzione (ognuno è verde a modo suo), Follini che vuole organizzare un codice verde sull’ambiente insieme ad esponenti di Confindustria.

Secondo me i problemi energetici, la scomparsa delle "mezze stagioni", i rifiuti che sostano sui marciapiedi per giorni e giorni stanno ormai entrando nella sensibilità di tutti. La politica (tutta) sta fiutando i cambiamenti di priorità del popolo. E questo dovrebbe essere un bene. Sicuramente sarà più divertente discutere di ambiente con qualcuno dall'altra parte invece che con i soliti quattro gatti.

Però, almeno qui da noi, si è stabilizzato il concetto estremo di bipolarismo. C'è la maggioranza che governa e l'opposizione che fa e dice l'opposto della maggioranza (anche se in realtà dovrebbero governare insieme), se quest'ultima cade tanto meglio. E non conta se la maggioranza è di destra o di sinistra, tutti quando si siedono su una o l'altra poltrona si comportano alla stessa maniera (dicendo poi le stesse cose!!!).

A questo punto l'ecologia di destra che cosa tirerà fuori? Per risolvere i problemi che affliggono tutti dovrà comunque pensare a qualcosa di diverso (possibilmente opposto) della sinistra. Vedo all'orizzonte centrali nucleari per risolvere i problemi energetici e di emissioni nocive, inceneritori per smaltire i rifiuti. Dopotutto la destra non ha un granchè esperienza ecologica e per recuperare il tempo perso cercherà soluzioni "semplicistiche" di forte presa sul pubblico: bruciare rifiuti è molto più semplice che riciclarli per esempio.

Ma allora una destra "verde" sarà un bene o un male per il nostro paese? Mah...