15 maggio 2008

Bioedilizia nel Lazio

Piccoli passa avanti nella giusta direzione: "La giunta Marrazzo ha prontamente deliberato per uno stanziamento di oltre 8 milioni di euro da destinare alle province del Lazio per le rinnovabili. Tutte le nuove costruzioni - sono escluse dal provvedimento le licenze edilizie già approvate - dovranno rispondere ai seguenti canoni: il 50% dell’acqua calda dovrà essere riscaldata con fonti rinnovabili (pannelli solari); le acque grigie e quelle piovane dovranno essere riciclate; almeno un kilowatt/ora di corrente elettrica dovrà esser prodotto da fonti rinnovabili; gli scarichi dei bagni dovranno essere differenziati; tutti i rubinetti dovranno essere forniti di miscelatori aria-acqua."

[via IceBlog]