17 luglio 2010

I primi passi di Archimede

Il mio primo post sulla centrale a concentrazione solare Archimede è datato Luglio 2004 (il progetto è partito nel 2001). Sono passati 6 anni per sentire la notizia in radio dell'inaugurazione della centrale.
Poi, approfondendo, vengo a sapere che la centrale è attiva solo in parte: 4,6 MW rispetto ai 50 previsti. Pochini rispetto ai 432 MW della Spagna e ai 422 degli USA (la Spagna ci "rubò" anche Rubia padre del progetto). Ma è pur sempre un inizio.

La centrale solare a concentrazione usa dei speciali specchi per convogliare i raggi del sole su un tubo centrale dove se sali si scaldano. Il calore fa bollire l'acqua che produce energia elettrica. I sali possono mantenere il calore per molte ore anche con assenza di sole. Archimede poi è integrata con una centrale a gas/vapore. In teoria una centrale così potrebbe produrre energia in maniera costante indipendentemente dalla presenza di sole usando il gas solo se indispensabile. Non tutti credono fino in fondo in questa tecnologia, vi invito a leggervi questo mio vecchio articolo.